Burger Battle 2019

Stampa

È Antonio De Lauro del Garibaldi Steakhouse di Monopoli il vincitore
 2019 della Burger Battle, l’emozionante sfida al migliore burger gourmet italiano

Antonio De Lauro del Garibaldi Steakhouse di Monopoli in provincia di Bari è il vincitore dell’edizione 2019 della Burger Battle italiana, l’appassionante sfida all’ultimo burger, organizzata al Beer Attraction di Rimini da Unilever Food Solutions con il brand Hellmann’s, i dressing più famosi al mondo, Lantmännen Unibake Italia, leader nella produzione di pane per hamburger gourmet e Baldi Carni, l’azienda marchigiana, che ha inventato l’Angusburger.

Antonio ha avuto la meglio su altri 8 giovani chef finalisti, provenienti da tutta Italia, che si sono affrontati lunedì 18 febbraio nella grande arena di Beer Attraction in uno spettacolare showcooking.

Antonio ha 28 anni ed è nato a Monopoli dove vive e dove ha inaugurato il Garibaldi Steakhouse insieme al fratello Giuseppe nel 2014. In semifinale ha vinto con “Agrumaro”: panino Tiger di Lantmännen, hamburger 200 gr Angus Irlandese Baldi, Hellmann’s Real Mayonnaise alla liquirizia, uovo fritto, puntarelle alla romana, arancia a vivo e Capocollo di Martina Franca croccante.

In finale, nello scontro diretto con Rocco Camasta del The Butcher – Hamburgeria di Modugno e con Francesco Vallefuoco del Juicy Lucy Pub di Napoli si è aggiudicato il titolo di Re dell’Hamburger con il suo Rose&Duck: panino integrale di Lantmännen, hamburger 200 gr Angus Irlandese Baldi, Hellmann’s Real Mayonnaise con essenza di bergamotto, misticanza con Hellmann’s Vinaigrette agli agrumi, petali di rosa tritati, noci pecan e speck di anatra.

A coronare il Re del Hamburger una giuria popolare, formata da visitatori di Beer Attraction e una giuria professionale, composta da: Roberto Arthemalle, socio di Birrerie Spiller, la prima birreria ristorante italiana,  Antonella Avvinti, titolare della food truk agency Truk Queen, Giulia Brandi, concorrente Masterchef 6, Fabrizio Camer, responsabile eventi FIC, Pietro Roberto Montone, vice presidente Fic per il Sud Italia, Paola Bogataj, food engineering, consulente per la ristorazione collettiva, Marco Scardigli, responsabile Operation Löwengrube, Viviana Simeoni, responsabile Sviluppo prodotti Roadhouse, Rodolfo Guarnieri, giornalista di Bargiornale. L’evento è stato presentato da Valentina Pistoia, Chef, ristoratrice, imprenditrice, finalista nel programma Cuochi d’Italia.