Sottoscritto il protocollo d’intesa anche in Valle d’Aosta

Firmato Protocollo di intesa tra l’Assessorato Turismo, Unione Cuochi VdA e Federazione Italiana Cuochi per promuovere e valorizzare il binomio prodotto/territorio nel prossimo triennio 2019-2021

Anche la Valle d’Aosta si accoda alle altre regioni: firmato il protocollo d’intesa tra l’Assessorato al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali con l’Unione Regionale Cuochi VdA (URCVdA) e la Federazione Italiana Cuochi (FIC) per la realizzazione di attività di promozione e valorizzazione del binomio prodotto-territorio nell’ambito della gastronomia e della cucina regionali.

La firma è avvenuta durante una conferenza stampa indetta presso la sede dell’Assessorato venerdì 5 aprile 2019 alle ore 11.30, e rappresenta un importante passo che i cuochi valdostani compiono per lavorare in sinergia con le Istituzioni.

L’Assessore Laurent Viérin ha evidenziato come la sottoscrizione del protocollo di intesa permetta di avviare un’interessante collaborazione: “con la Federazione Italiana Cuochi e l’Unione Cuochi VdA valorizzeremo i settori agroalimentare ed enogastronomico, che potranno rappresentare un importante veicolo promozionale delle eccellenze del territorio e della cultura alimentare locale. La relazione tra la cultura e il cibo permette alla Regione di far conoscere e apprezzare il territorio nel suo insieme, l’autenticità e la tradizione dei prodotti di qualità delle diverse filiere, anche in un’ottica di promozione turistica integrata".

“Ringrazio l’Assessorato per questa grande opportunità finalizzata a valorizzare il patrimonio gastronomico del territorio attraverso la nostra professionalità e esperienza” - ha sottolineato il Presidente dell’Unione Regionale Cuochi VdA Gianluca Masullo - a margine dell’intervento.  “Il protocollo sancisce che i cuochi sono strumento necessario a valorizzare i prodotti di eccellenza attraverso la nostra professionalità ed esperienza. Saremo di supporto nella realizzazione delle diverse attività di promozione concordate attraverso delle preparazioni specifiche, con utilizzo di prodotti di qualità e che rappresentino il nostro territorio. In particolare quelli DOP, ma non dimentichiamoci che, nonostante sia una regione piccola, la Valle d’Aosta dispone di un paniere di prodotti PAT e di nicchia invidiabile e di notevole qualità”.

"E’ un protocollo molto importante – dichiara il Presidente Nazionale della Federazione Italiana Cuochi (FIC) Rocco Cristiano Pozzulo - perché fa si che i Cuochi della Valle d’Aosta rappresentino lo strumento necessario per valorizzare i prodotti tipici della propria regione, un territorio che ha un paniere agroalimentare ricco e che ha bisogno di professionalità per valorizzare al meglio le relative potenzialità. La Federazione Italiana Cuochi ha già sottoscritto diversi Protocolli di intesa con altre Regioni italiane, siamo ben lieti di avere oggi anche la Valle d’Aosta tra quelle con cui abbiamo instaurato una collaborazione finalizzata alla promozione delle eccellenze".

Allegati

FOTO (Cliccare qui)