MELTING POT SI AGGIUDICA LA FINALE DEL 3° CONCORSO “LA SQUADRA VINCENTE”

Stampa

Giovani Chef in gara all’Istituto Professionale Regionale Alberghiero di Châtillon, studenti a confronto nella preparazione di un antipasto con vino abbinato e di un dessert con cocktail abbinato. Alla squadra vincitrice una borsa di studio di € 1500.

Gran finale all’Istituto Professionale Regionale Alberghiero di Châtillon in una gara che ha messo in palio una borsa di studio: si chiama “MELTING POT” il Team di ragazzi che si è aggiudicato la terza edizione del concorso “La squadra Vincente”, messa a disposizione dalla Consulta Enogastronomica della Valle d’Aosta, in collaborazione con la Fondazione per la Formazione Turistica di Châtillon.

Le sei squadre, composte ciascuna da due studenti di cucina, un barman e un sommelier, hanno gareggiato tra loro dando vita ad una sfida alla pari resa avvincente dalla dedizione e passione che tutti i concorrenti hanno messo in campo.

Ad avere la meglio la squadra composta dagli studenti Joël Brunod (cucina), Chiara Oricelli (pasticceria), Martina Perazzone (barman) e Luca Mazza (sommelier), denominata “Melting Pot”, tutti diciottenni agguerriti, che grazie ad una grande prova sono riusciti a spuntarla sugli altri cinque team finalisti in gara.

A giudicare gli studenti una giuria tecnica e popolare composta da:

A coordinare l’iniziativa il presidente dei Cuochi VdA Gianluca Masullo, nonché insegnante presso la Fondazione Turistica:

“con la nuova formula applicata quest’anno, abbiamo consentito a tutti gli studenti non solo di mettersi in gioco, ma altresì di imparare a confrontarsi con tutti. Desidero porgere i complimenti a tutti i ragazzi per la passione, l’attenzione e la disponibilità mostrata. Sono sicuro che quest’esperienza gli servirà per il futuro della loro professione. Un sentito ringraziamento anche alla Fondazione Turistica, che ha accolto con entusiasmo quest’iniziativa e ai componenti di giuria, per la loro professionalità e disponibilità.”

Il concorso, giunto quest’anno alla terza edizione, e reso obbligatorio nel percorso formativo degli studenti del quinto anno, continuerà ad aver un seguito negli anni in quanto la Consulta Enogastronomica e la Fondazione Turistica credono fermamente che questa competizione professionale possa apportare agli studenti maggiori motivazioni e fornir loro una grande opportunità di mettersi in gioco.

La somma della borsa di studio è il frutto del ricavato della cena dello scorso 23 gennaio 2018 grazie alla collaborazione dell’Accademia della Cucina Italiana delegazione Monterosa, tre Lions club e due Rotary club presenti in Valle d’Aosta, e dell’evento Château Miel 3, grazie al supporto del Comune di Châtillon e della Fondazione Turistica.

Anche quest’anno, l’appuntamento si ripeterà a scuola e con il supporto degli chef dell’Unione Regionale Cuochi Valle d’Aosta, oltre anche delle altre associazioni appartenenti alla Consulta Enogastronomica Regionale. Appuntamento quindi a martedì 26 marzo 2019, presso l’IPRA sede Rue de la Gare, non mancate…tutti uniti per un unico obiettivo: crescita degli studenti.

Ufficio Stampa Cuochi VdA

Allegati

FOTO (cliccare qui)