Non solo Show Cooking - un’estate all’insegna della valorizzazione delle eccellenze

Stampa

Il protocollo di intesa con l’Assessorato al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Risorse Naturali inizia a dare i suoi frutti. Nei mesi di luglio e agosto la Valle d’Aosta ha ospitato “Non solo show cooking”, un evento di promozione e valorizzazione dei prodotti di eccellenza del territorio. Sei appuntamenti in diverse località della regione, dal 20 luglio al 19 agosto, durante i quali è stato possibile visitare il mercato dei prodotti enogastronomici, e a seguire, assistere allo show cooking di uno chef che ha interpretato le materie prime dei produttori presenti.

L’iniziativa è stata organizzata dall’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e beni Culturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta in collaborazione con Coldiretti Valle d’Aosta, l’Unione Regionale Cuochi  VdA, Slow Food VdA e il supporto logistico dei Comuni in cui si sono svolti gli eventi in calendario. Ogni appuntamento ha avuto un focus tematico sulle diverse filiere enogastronomiche, con la presentazione e l’illustrazione dei prodotti DOP e PAT utilizzati, oltre al coinvolgimento di tecnici del settore e dei produttori di volta in volta coinvolti.

Cento partecipanti, senza prenotazione, hanno aderito alle degustazioni, gratuitamente, esprimendo una valutazione dei piatti proposti e dei relativi abbinamenti con i vini, nelle seguenti località e con il calendario di seguito declinato:

A dare il via alle danze ci ha pensato lo chef Vanja Covili Faggioli, dell’Hotel Miramonti di Cogne, il quale sabato 20 luglio in Piazza Chanoux ha valorizzato il “Valle d’Aosta Jambon de Bosses DOP”, gli insaccati di tradizione e il mécoulén.

Il secondo appuntamento il 27 luglio a Issogne, dove a causa delle condizioni avverse del tempo, le degustazioni sono avvenute all’interno del Castello. Ci ha pensato lo chef Giovanni Paladini del Ristorante Al Maniero a rasserenare gli ospiti, valorizzando “il Valle d’Aosta Fromadzo DOP”, “il Valle d’Aosta Lard d’Arnard DOP” e il burro.

Terzo appuntamento ad Aosta, il 30 luglio al Convento della Congregazione delle Suore di San Giuseppe. Nel prato del comprensorio lo chef Giuseppe Giuliani del Ristorante Giuliani al Duca ha valorizzato ortaggi e formaggi di capra.

Subito dopo, il 2 agosto, quasi ai piedi del Cervino, precisamente a Valtournenche, in Piazza della Chiesa, lo chef Danilo Salerno della Ristorante La Maison du Coq Rouge, ha preparato delle degustazioni a base di Fontina DOP, latte e reblec.  

Penultimo appuntamento l’8 agosto a Gressoney-La-Trinité, in Piazza Tache, dove lo chef Giuseppe Cardullo del Romantik Hotel Jolanda Sport ha valorizzato miele, brossa e séras. 

Ultimo appuntamento il 19 agosto a Pré-Saint-Didier in Piazza Vittorio Emanuele II, dove il duetto composto dalla lady chef Katia Caracciolo e il giovane Nicola Dalmasso, hanno valorizzato il “pan ner”, mele e génépy.

Grande soddisfazione da parte degli chef coinvolti, i quali hanno ringraziato per la fiducia in loro riposta. L’Unione Regionale Cuochi VdA li ringrazia per il loro operato e per la professionalità dimostrata durante lo svolgimento di tutte le iniziative.

Per visualizzare le foto, cliccare qui