Giornata internazionale delle api…tra attività e degustazioni

Stampa

La Giornata internazionale delle api, svolta lunedì 20 maggio, ha rappresentato anche in Valle d’Aosta un’importante occasione per valorizzare e promuovere una delle eccellenze del comparto agroalimentare, va le a dire la filiera apicola, fondamentale per l’ambiente in termini di mantenimento della biodiversità e di contributo attivo alle produzioni agrarie.

Per l’occasione l’Assessorato al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali della Regione autonoma Valle d’Aosta, in collaborazione con l’Associazione Consorzio apistico VdA, ha organizzato diverse attività informative e divulgative concernenti il settore.

Ad aprire le danze il Centro agricolo dimostrativo di Saint-Marcel, dove alcuni studenti provenienti da più scuole valdostane hanno svolto un percorso formativo alla scoperta della vita delle api e della produzione del miele, a cura di un tecnico apistico dell’Assessorato.

Per l’intera giornata a Châtillon – città del miele – sono state proposte attività divulgative e didattiche rivolte a bambini e adulti attraverso un percorso tematico che ha previsto le visite all’apiario e al Museo del miele, ma anche alcuni incontri con esperti del settore per scoprile il mondo delle api.

Nel pomeriggio, a Quart, nell’area del Vivaio regionale Abbé Henry, si è svolto un incontro divulgativo sull’avvicinamento all’analisi sensoriale del miele con degustazione guidata di alcuni mieli della Valle d’Aosta.
A chiudere la giornata l’APEricena, a cura dell’Unione Regionale Cuochi VdA, con il responsabile eventi Franco Rotella e Christian Turra. I due chef hanno predisposto alcuni finger food a base di prodotti enogastronomici DOP e PAT in abbinamento ai mieli della Valle d’Aosta.

E’ stata una bella iniziativa – commenta Franco Rotella – riuscire a valorizzare le eccellenze del nostro territorio in abbinamento con i mieli è stata una bella sfida, alla fine ben riuscita, che ha comunque portato tutti noi a renderci maggiormente consapevoli sull’importanza della valorizzazione dei prodotti locali.