Che Giorno Speciale

Che giorno speciale vedere la Leonessa camminare al fianco delle Pantere per un giorno.

L'associazione cuochi bresciani ha voluto fare un piccolo gesto .Luca venturelli presidente ACB e Carlo Bresciani ,a rappresentanza si sono presentati davanti al Questore Giovanni Signer di Brescia con un piccolo proggetto:impadronirsi per un giorno della loro cucina per preparare ed offrire un pasto caldo ai più bisognosi,risposta positiva.

Non senza emozione il giorno 14 Dicembre2020 già dalle prime ore del dì i cuochi varcano i cancelli della Questura di Brescia, verso le cucine. A ritmo serrato chi a un fornello,chi a un lavello s'iniziò una giornata simile alle altre passate in cucina ,ma in realtà tutti sapevano che aveva qualcosa di speciale quel giorno visto che mancavano poche settimane al Santo Natale.

La brigata comincia a muoversi, Giuseppe,con le mani in pasta, intento alla preparazione del sugo all'amatriciana, Anna e Marco impegnati nella cottura del coniglio disossato arrosto,Cristian e Sergio alla preparazione delle patate per contorno, Carlo a sbattere il Tiramisù affogato e Luca il presidente,messo a fare il Comis di tutti,per poi passare al pass a fare il "diplomatico"....

In quel giorno furono preparati circa trecento pasti,più della metà destinati ai Bisognosi di Brescia " Dormitorio comunale Chizzolini" e la "Casa San Vincenzo", e gli altri distribuiti nella mensa della Questura agli agenti che ogni giorno con le loro volanti sono pronti a correre per la tutela dei cittadini.

L'Associazione Cuochi Bresciani ha ricevuto un plauso non solo dagli Agenti presenti ,ma anche dal Prefetto Attilio Visconti, dal Sindaco Emilio Del Bono e dal Questore Giovanni Signer, anche loro a condividere il pasto coi "Ragazzi" della Polizia di Statodi Brescia.

Luca Venturelli, nel saluto di commiato, ha desiderato porre l'accento su quanto è stata speciale la giornata e su quanto "fare del bene agli alrti è fare del bene a se stessi ",un pensiero è stato poi rivolto a tutti coloro che sono mancati a causa del "nemico invisibile" e le Autorità hanno voluto ringraziare pubblicamente l' Associazione Cuochi Bresciani.

 

GRAZIANO GIUSEPPE RUBES