Assocuochi Savona in collaborazione con Istituto alberghiero di Alassio

Stampa

Con un menù curato dai maestri di cucina e dai docenti Damiano Di Salvo, Fabrizio Ceccarelli, Rita Baio, Katiuscia Giuria e Roberto De Palo, sette coppie di allievi chef lady e chef, selezionati dalla giuria del concorso presieduta da Stefano Beltrame, dell’Unione Cuochi della Liguria, si sono sfidate ai fornelli per passare alle fasi successive ed aggiudicarsi il piatto del “memorial” dedicato al “2018 anno del cibo italiano nel mondo”.

In gara per conquistare il grembiule di finalista si sono sfidate le coppie: Matteo Cacciò e Eugenia Camilli, Francesco Bregolin e Marisol Vernice, Sofia Saltarelli e Mattia Maggi, Lorenzo Siffredi e Roberta Orsi, Raffaella Silva e Samuele Esposito, Marta Risso e Elena Ferrua, Sarah Angelotti e Aishe Kurti. Hanno passato il turno le coppie Marisol Vernice e Francesco Bregolin, Sofia Saltarelli e Mattia Maggi, Roberta Orsi e Lorenzo Siffredi. Per la pasticceria hanno superato il turno Marta Risso ed Elena Ferrua. Per aggiudicarsi il premio “innovazione”della FIDAPA BPW Italy Distretto Nord-Ovest e FIDAPA BPW Italy Sez. di Albenga e della Federazione Italiana Cuochi le coppie, nelle prossime settimane, dovranno superare anche delle prove speciali e il gradimento dei “social” delle loro ricette oltre cento ospiti, tra cui il sindaco di Alassio Enzo Canepa, il presidente delle Camere di Commercio Riviere di Liguria Luciano Pasquale, il presidente di Confagricoltura Liguria Luca De Michelis, il presidente Confagricoltura Spezia Carmelo Pangallo, l’assessore del Comune di Laigueglia Fabio Macheda, Il presidente del Lions Club Baia del Sole Franco Puricelli, il delegato provinciale A.I.S. Giancarlo Alfano, ricette ispirate al tema dell’innovazione nella tradizione con un menù composto da: “i colori del Cappon Magro – Brandacujun” , “tortello saraceno con baccalà su vellutata rossa di patate”, Mezzelune di pesto e toma brigasca su brunoise di fagiolini, “ fagottino di cima alla genovese con salsa verde e riduzione di melograno” ; di dolce “torta di Chiavari evolution – delizie di nocciola con salsa al miele e lavanda”, in abbinamento ad alcune tra le migliori etichette regionali selezionate in collaborazione con i Sommelier.

“Il Marchiano – sottolinea la dirigente scolastica del “Giancardi”, Simonetta Barile – rappresenta l’esempio perfetto di didattica per competenze. Il concorso stimola gli studenti a mettere in pratica abilità, capacità e conoscenze acquisite nel corso degli studi allo scopo di accrescere il proprio curriculum personale. Un percorso di crescita professionale del quale l’intera organizzazione scolastica beneficia con significative ricadute sul territorio e sulle aziende partner del memorial”.

Il concorso, organizzato dal Centro Studi dell’Alberghiero di Alassio, è dedicato ai giovani talenti dell’hotellerie e della ristorazione e viene svolto sotto l’egida di FIC, AIS, CONFAGRICOLTURA, AMIRA, AIBES, SOLIDUS, gode del patrocinio della Regione Liguria, del Comune di Alassio, della FIDAPA BPW Italy Distretto Nord-Ovest e della FIDAPA BPW Italy Sez. di Albenga; si articola con prove speciali di hotellerie cene didattiche e una serie di videoclip dedicati a “ #annodelciboitaliano”.

Alassio 22-2-18

a cura di Stefano Pezzini.