Un anno di Unione Regionale Cuochi Liguri

Stampa

Stiamo per arrivare a chiudere un anno intenso. 

Tutto è cominciato a Gennaio 2019 con la riapertura di Genova e l'insediamento della sede in uno degli istituti storici, il Marco Polo. l'elezione del nuovo Direttivo e la presenza del Presidente Nazionale all'assemblea di fondazione. 

Subito dopo, sempre al Marco Polo il Miglior Allievo per la Liguria con ampia partecipazione delle scuole di tutta la regione, da Imperia a Savona. i ragazzi sono stati splendidi! voglia di fare e passione, sentirli spiegare i loro piatti è stato emozionante, in giuria Ivano Ricchebono che ha messo a premio uno stage presso il suo ristorante.

Altro passo importante, la partecipazione ai Campionati della Cucina Italiana, organizzati da FIC a Rimini. Presenti nella categoria Mistery box, i liguri si sono fatti vedere.

Tornati a casa, il Memorial Ferrer e un nuovo concorso allievi ideato dal vulcanico responsabile giovani, Antonio Cefalo, un memorial dedicato a Janira d'Amato, ex allieva di alberghiero vittima di femminicidio, appassionata di pasticceria. Una cena in collaborazione con il Migliorini di Finale Ligure, ha contribuito a versare al fondo della borsa di studio istituita dalla famiglia, con circa 3000 euro. La borsa di studio aiuterà studenti meritevoli impegnati soprattutto nel sociale e il concorso chiede un dolce dedicato alla femminilità.

E' toccato poi alle assemblee elettive, che hanno insediato nuovi Direttivi Provinciali, al nuovo Consiglio Regionale, con una conferma al Presidente uscente.

La presenza a Catania, con Genova e Savona, al congresso egregiamente organizzato dai colleghi siciliani.

Dopo la stagione estiva, durante la quale sono sospese le attività ordinarie, sono ripartite alla grande tutte e tre le associazioni. Olioliva a Imperia, LILT e Maremosto per Genova; torte di mele e servizio di cucina con Aism per Savona; ripartono le demo aziendali, a supporto di partner locali e si arriva ad ora, con le cene di fine anno e gli auguri agli associati.

Alta formazione ad Alassio e Lavagna, con Valerio A. Catella e Maria Luisa Lovari. l'impegno dei colleghi di Genova e Savona per formazione provinciale confermano con una massiccia presenza la voglia continua di confrontarsi e crescere assieme, dimostra che il proprio bagaglio non è mai da chiudere ma sempre da riempire. 

Probabilmente ho dimenticato qualcosa, come gli oltre 22mila € devoluti da Claudio Pasquarelli di Bergeggi all'Ospedale Gaslini di Genova, l'impegno personale dei soci nel sociale presso mense per indigenti, le presenze ai punti di raccolta del banco alimentare... insomma, anche se siamo facili al mugugno, siamo pur sempre la regione dove è nato il mutuo soccorso. 

Grazie a tutti della disponibilità e della voglia di fare, le porte sono sempre aperte e i progetti si realizzano meglio assieme.

ci vediamo nel 2020 sempre scoppiettanti.