Torna il Concorso internazionale di Cucina dell’Associazione Cuochi Trieste, “Trofeo Città di Trieste” Il 26 e il 27 novembre, da Eataly, la possibilità di mettersi alla prova per allievi e professionisti, con uno spazio dedicato alla pizza

Stampa

Arrivato alla terza edizione, l’evento, previsto per il 26 e il 27 novembre, quest’anno verrà ospitato da Eataly, che metterà a disposizione i suoi spazi. Consiste in una due giorni dove i cuochi della città, ma non solo, potranno mostrare al pubblico le loro abilità, giudicati da un team di esperti internazionali.

Il 26 novembre sarà dedicato ai professionisti. Tema del concorso è “Cucina mediterranea in chiave moderna o in chiave tradizionale”. Al vincitore assoluto andrà il “Trofeo Città di Trieste” e al primo classificato tra i cuochi operanti nella provincia di Trieste verrà assegnato il titolo da “Cuoco dell’anno”, tradizione che si ripete da circa 11 anni. 

Il 27 novembre invece sarà dedicato agli allievi. Il concorso, arrivato alla settima edizione, si chiama “Mady Fast”. Sono stati invitati a partecipare le scuole e gli istituti alberghieri del territorio e della vicina Slovenia. L’Unione Cuochi Regionale FVG crede infatti fortemente nella sinergia con le scuole -così come già accade da tempo con Civiform, attivo a Opicina dal 2016- per la realizzazione di progetti volti alla formazione e all’inserimento professionale dei giovani che vogliono diventare cuochi anche sul territorio di Trieste. 

La novità del 2019 è la prima edizione del “TRIESTE BEST PIZZA”, un concorso di cucina dedicato ai pizzaioli professionisti provenienti dall’Italia e/o dall’estero e si svolgerà in entrambe le giornate di martedì 26 e mercoledì 27 novembre, dalle 9.00 alle 12.00.

Saranno presenti a Trieste alcuni importanti giudici internazionali esponenti delle maggiori federazioni di cucina dei loro paesi e della World Chef, tutti capitanati da Luca Gioiello, Presidente dell’Associazione Cuochi Trieste. Ricordiamo Domenico Maggi, Resposabile della World Chef per il Sud Europa, Iztok Legat dalla Slovenia, Stevo Karapandza, Željko Neven Bremec e Dragica lukin dalla Croazia, Lyudmila Radchenko e Falina Lokai dall’Ucraina, Vuko Mitrovic dal Montenegro, Don David Dalla Russia, Vesna Todorovska Alachkovska dalla Macedonia.

I concorrenti, oltre ai soci dell’Associazione, arriveranno dall’intero Friuli Venezia Giulia e verranno a concorrere a Trieste anche da altre province italiane. Altri arriveranno dall’Ucraina, Slovenia, Croazia, Albania, Macedonia, Turchia, Montenegro, Bosnia Erzegovina. 

Nella squadra della giuria anche i rappresentanti dell’Associazione Triestina: il già citato Luca Gioiello e il Vicepresidente Andrea Basilico, entrambi giudici World Chef, il Consigliere Claudio Rosso e il segretario Andrea Starz. 

Tra i giudici che decideranno la pizza migliore ci saranno Carmine Coviello, di Molino Scoppettuolo, e Pasquale Sorrentino, Consigliere dell’Associazione Cuochi Trieste.

Le iscrizioni sono ancora aperte e possono partecipare tutti i professionisti cuochi operanti sul territorio, per informazioni sul regolamento e le modalità scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

L’evento oltre e essere realizzato grazie a Eataly Trieste, gode del patrocinio della Federazione italiana cuochi e del Comune di Trieste. Quest'anno tutta la manifestazione verrà svolta in memoria di Rosa Di Prisco, socia storica e attiva dell'Associazione Cuochi Trieste, mancata in questi giorni.