Ucraina: Federcuochi, aiuti a 200 famiglie in difficoltà

 
YOUTUBE CORRIERE DELLA SERA
 
ITALIA A TAVOLA
 
ANSA
Ucraina: Federcuochi, aiuti a 200 famiglie in difficoltà 
"Ripeteremo questa missione ogni 2 settimane" 
(ANSA) - ROMA, 29 APR - Il Dipartimento solidarietà emergenze della Federazione Italiana Cuochi ha avviato un programma di aiuti per sostenere 200 famiglie ucraine e, a bordo dei propri
mezzi, ha fatto tappa con pacchi alimentari e di prima necessità nelle città di Uzhorod e Mukacheve. "Ripeteremo questa missione ogni 2 settimane", ha annunciato il presidente del Dse
Federcuochi Roberto Rosati, che sta portando avanti l'iniziativa insieme alla Fondazione Giovanni Paolo II, "andremo nei paesini dove non sono presenti le grandi organizzazioni umanitarie e
porteremo cibo e altri beni primari alle famiglie in difficoltà". Rosati precisa di "aver scelto di attivarsi in prima persona per portare solidarietà e aiuto concreto a chi ha perso tutto in questa 
guerra senza senso. "Lo stiamo facendo in maniera programmata - ha aggiunto - e grazie al supporto di alcuni contatti nel Paese assalito, conosciamo le necessità delle singole famiglie, 
in modo tale che i pacchi che andiamo a realizzare siano nominativi e realmente affini alle necessità di quelle persone". (ANSA).
Y49-MAR/ S04 QBJA
 
ADNKRONOS
UCRAINA: FEDERCUOCHI, AIUTI A 200 FAMIGLIE IN DIFFICOLTA' = 
Roma, 29 apr. (Adnkronos/Labitalia) - Il Dse-Dipartimento solidarietà emergenze della Federazione italiana cuochi ha avviato un programma di aiuti per sostenere 200 famiglie ucraine e, a bordo dei propri mezzi, ha fatto tappa con pacchi alimentari e di prima necessità nelle città di Uzhorod e Mukacheve. "Ripeteremo questa missione ogni 2 settimane" ha annunciato il presidente del Dse FEDERCUOCHI Roberto Rosati, che sta portando avanti l'iniziativa insieme alla Fondazione Giovanni Paolo II. "Andremo nei paesini dove non sono presenti le grandi organizzazioni umanitarie e porteremo cibo e altri beni primari alle famiglie in difficoltà - ha aggiunto Rosati - in questa tragedia umanitaria che noi tutti viviamo nostro malgrado, abbiamo scelto di attivarci in prima persona per portare la nostra solidarietà e il nostro aiuto concreto a chi ha perso tutto in questa guerra senza senso". "Lo stiamo facendo - ha sottolineato - in maniera programmata. Grazie al supporto di alcuni contatti nel Paese assalito, conosciamo le necessità delle singole famiglie così che i pacchi che andiamo a realizzare siano nominativi e realmente affini alle necessità di quelle persone''. (Dks/Adnkronos) ISSN 2465 - 1222 29-APR-22 14:28 NNNN
 
AGI
Ucraina: Federcuochi porta aiuti a 200 famiglie in difficolta' = 
(AGI) - Roma, 29 apr. - Il DSE - Dipartimento Solidarieta' Emergenze della Federazione Italiana Cuochi ha avviato un programma di aiuti per sostenere 200 famiglie ucraine e, a bordo dei propri mezzi, ha fatto tappa con pacchi alimentari e di prima necessita' nelle citta' di Uzhorod e Mukacheve. "Ripeteremo questa missione ogni 2 settimane" ha annunciato il presidente del DSE Federcuochi Roberto Rosati, che sta portando avanti l'iniziativa insieme alla Fondazione Giovanni Paolo II. "Andremo nei paesini dove non sono presenti le grandi organizzazioni umanitarie e porteremo cibo e altri beni primari alle famiglie in difficolta' - ha aggiunto Rosati - in questa tragedia umanitaria che noi tutti viviamo nostro malgrado, abbiamo scelto di attivarci in prima persona per portare la nostra solidarieta' e il nostro aiuto concreto a chi ha perso tutto in questa guerra senza senso. Lo stiamo facendo in maniera programmata. Grazie al supporto di alcuni contatti nel Paese assalito, conosciamo le necessita' delle singole famiglie cosi' che i pacchi che andiamo a realizzare siano nominativi e realmente affini alle necessita' di quelle persone". (AGI)Red/Pgi
 
ASKANEWS
Federcuochi porta aiuti a 200 famiglie in difficoltà 
Pacchi alimentari a Uzhorod e Mukacheve 
Roma, 29 apr. (askanews) - Il DSE - Dipartimento Solidarietà Emergenze della Federazione Italiana Cuochi ha avviato un programma di aiuti per sostenere 200 famiglie ucraine e, a bordo dei propri mezzi, ha fatto tappa con pacchi alimentari e di prima necessità nelle città di Uzhorod e Mukacheve. "Ripeteremo questa missione ogni 2 settimane" ha annunciato il presidente del DSE Federcuochi Roberto Rosati, che sta portando avanti l'iniziativa insieme alla Fondazione Giovanni Paolo II. "Andremo nei paesini dove non sono presenti le grandi organizzazioni umanitarie e porteremo cibo e altri beni primari alle famiglie in difficoltà - ha aggiunto Rosati - in questa tragedia umanitaria che noi tutti viviamo nostro malgrado, abbiamo scelto di attivarci in prima persona per portare la nostra solidarietà e il nostro aiuto concreto a chi ha perso tutto in questa guerra senza senso. Lo stiamo facendo in maniera programmata. Grazie al supporto di alcuni contatti nel Paese assalito, conosciamo le necessità delle singole famiglie così che i pacchi che andiamo a realizzare siano nominativi e realmente affini alle necessità di quelle persone". Ssa 20220429T125843Z
 
CONQUISTE DEL LAVORO
 
 
ALTRI LINK: